Threads social media: che me ne faccio?

Threads -social -media

Ok, immagina Threads social media come il nuovo localino cool che sta spopolando nel mondo dei social. È fresco, è trendy, e sembra avere un sacco di opportunità per far brillare il tuo personal brand, o comunque, è facile chiedersi: vale la pena darci un’impronta professionale se sei freelance?

Su Google trovi tantissimi contenuti ti spiegano come utilizzarlo, a livello pratico o tecnico, ma oggi ci poniamo una domanda diversa, la domanda che alcune professioniste si tanno ancora facendo: potrebbe avere senso? Io dico NI (più no ad oggi), ma ci tengo a spiegarti perché, continua a leggere!

Threads social media: all’assalto?

Lo abbiamo già visto accadere! È successo con Clubhouse, prima ancora su Twitch e con gli stessi Podcast. non appena arriva qualcosa di nuovo, social o piattaforme di contenuti, oltre ad una sana curiosità c’è una un po’ più malsana (e poi ti spiego meglio) corsa al: “ora lo utilizzo come canale di comunicazione”! mi sembra di vederli, anzi, su Threads social media ne ho visti tantissimi: tempo due giorni già parlavano di business, tra l’altro in modo quasi identico a come già stavano facendo su Instagram.

Ma attenzione, non sto dicendo che sia un pensiero sbagliato in assoluto: dico solo che (forse frutto dei miei anni di età, ma anche di competenza digitale), va benissimo testare nuovi formati, piattaforme o social. Il problema, a mio avviso, come spesso accade nella vita è che:

  • devi saperlo fare;
  • devi capire (chi sei, dove sei, dove stai andando);
  • DEVI ANCHE DARTI TEMPO!

Comunicare non è strafare, non è nemmeno accavallare

È importante mantenere un equilibrio nella nostra presenza online, evitando sia l’eccesso di informazioni che il sovraccarico di contenuti. Secondo uno studio condotto da Nielsen Norman Group, intitolato “Information Foraging: Why Google Makes People Leave Your Site Faster” (Birnbaum, M. H., & Steiner, T. J. 2020), gli utenti tendono a lasciare i siti web più rapidamente quando sono sovraccaricati di informazioni o quando si sentono sopraffatti dalla quantità di contenuti presenti. Ciò si applica anche alla comunicazione sui social media: se sovraccarichiamo i nostri follower con troppe informazioni o se accavalliamo i nostri messaggi, rischiamo di perdere la loro attenzione e di danneggiare il nostro personal branding.

Un altro studio interessante è quello condotto da Wu et al. (2021) intitolato “The Paradox of Social Media: A Study of Online Engagement on Facebook, Instagram, and Twitter”, che evidenzia come un’eccessiva frequenza di pubblicazioni su piattaforme come Facebook, Instagram e Twitter possa portare a una diminuzione dell’engagement e dell’interazione da parte degli utenti. Questo dimostra l’importanza di mantenere un equilibrio nella comunicazione sui social media, evitando di sovraccaricare i nostri follower con troppe informazioni.

In sostanza, la comunicazione efficace su piattaforme come Threads social media richiede una strategia ben ponderata, che tenga conto della frequenza, della coerenza e della rilevanza dei contenuti. Mantenere un equilibrio nella nostra presenza online ci aiuterà a mantenere l’attenzione dei nostri follower e a costruire un personal branding solido e coerente nel tempo.

Da grandi osservazioni nascono grandi innovazioni

Non credo sia una citazione di qualcuno, ma questa frase che ho appena partorito (spero) vuol essere anche un sunto di quello che dovremmo fare quando ci occupiamo di comunicazione, per noi o per gli altri: osservare!

Ma vado oltre e ti dico anche che osservare non significa attesa infinita (non voglio certo dirti che non devi essere creativa, osare o buttarti… anche perché lo sostengo sempre tantissimo!). Significa avere un approccio proattivo e gradualmente reattivo: insomma fare a caso nel business e nella comunicazione non porta a niente, sol a frustrazione e tentativi caduti a vuoto. Ti è mai successo?

Threads social media: ma io ho tanti follower!

E buon per te, avere un gran numero di follower è certamente un traguardo da festeggiare. Tuttavia, su una piattaforma come Threads o Instagram, la quantità non è l’unico indicatore di successo. Ciò che conta davvero è l’engagement, cioè l’interazione attiva e significativa dei tuoi follower con i tuoi contenuti. È come avere una grande festa: potresti avere un sacco di invitati, ma se nessuno balla o chiacchiera, l’atmosfera sarà piatta. Quindi, sfrutta la tua base di follower per creare conversazioni interessanti e coinvolgenti su Threads. Costruisci relazioni che vadano oltre il voler vendere, e vedrai crescere non solo il numero dei tuoi follower, ma anche la qualità delle tue interazioni online. Questo vale per tutti i social e per tutta la comunicazione (almeno al 2024), del resto attraverso il potere delle connessioni, possiamo far conoscere il nostro lavoro, condividere le nostre esperienze e ispirare gli altri con le nostre storie.

Se stai utilizzando Threads per il tuo lavoro o per il tuo personal brand, considera queste opportunità di innovazione:

come-usare-Threads- social -media
  • Approfitta delle funzionalità uniche: strumenti come le discussioni a catena e la possibilità di organizzare i contenuti in thread, che possono essere utilizzati in modi creativi per coinvolgere in modo innovativo.
  • Coltiva la tua community: Threads social media favorisce le conversazioni approfondite e la partecipazione attiva degli utenti. Approfitta di questo ambiente per creare una comunità attiva e partecipativa intorno al tuo lavoro.
  • Esplora nuove opportunità di collaborazione: connettiti con altri professionisti e esperti del settore in modo diretto e organico. Utilizza questa rete di connessioni per scoprire nuove opportunità di collaborazione e partnership.
  • Personalizza la tua comunicazione: diversifica rispetto ad altri canali o social che utilizzi. Meglio ancora se crei un tuo format specifico!

In definitiva, se stai utilizzando Threads per il tuo lavoro o per il tuo personal brand, sii proattiva nell’esplorare nuove possibilità di innovazione e differenziazione rispetto ad altri social media e canali di comunicazione.

E se nemmeno sai cos’è?

Se nemmeno sai cos’è Threads, probabilmente o non ti serve o non ne senti la necessità, e vanno bene entrambe le opzioni. L’importante è non farsi prendere dalla FOMO, ovvero la “Fear of Missing Out”, la paura di rimanere indietro o di perdere qualcosa di importante. È perfettamente accettabile non essere interessati o non sentire la necessità di utilizzare una determinata piattaforma o strumento digitale. Ciò che conta davvero è concentrarsi su ciò che è importante per te e per il tuo lavoro, senza farsi influenzare dalle tendenze o dalle pressioni esterne. Se Threads non si adatta alle tue esigenze o ai tuoi obiettivi, non c’è motivo di sentirsi in colpa o di forzarsi a utilizzarlo. L’importante è fare scelte consapevoli e coerenti con i propri valori e obiettivi personali e professionali.

Hai bisogno di aiuto con i tuoi social? Scopri come possiamo aiutarti con una comunicazione integrata e flessibile!

Contenuti dell'articolo