Menu Chiudi

Piccola guida all’uso di Instagram

come-usare-instagram

Instagram è il social network più affollato e in voga da qualche anno.
Non ha risentito dell’avvento di altre piattaforme come Tik Tok o il nuovissimo Clubhouse (per ora disponibile solo per il sistema operativo iOS). Ma come usare Instagram oggi?

Ti sei mai chiesto perchè Instagram è il social più affollato?

Instagram è il connubio perfetto tra ciò che propongono altri social: belle immagini, caption interessanti, stories, dirette, Igtv, reels, messaggi privati anche in formato audio (e sapevi che ora c’è anche la funzione chiamata dai DM?).

Instagram permette di sbizzarrire la propria creatività, è un social network dalle diverse sfaccettature. Anche se lo scopo della tua presenza su Instagram è professionale, devi adattare la tua comunicazione ai vari strumenti che esso ti da a disposizione (tante libere lo fanno già da tempo digital). Solo così potrai essere facilmente trovato e devi capire come usare Instagram al meglio, senza strafare.
Allo stesso tempo, è riduttivo affermare che su Instagram basta essere originali.

Come usare Instagram se hai un account professionale o creator? Devi:

  • Studiare il tuo target, solo così potrai indirizzare al meglio la tua comunicazione e i tuoi contenuti e, soprattutto, indirizzare al meglio la tua strategia;
  • Analizzare i competitors, vedere come si muovono e cercare di differenziarsi con un pizzico di originalità;
  • Essere creativo, presentare e raccontare il tuo business, la tua passione, il tuo essere su Instagram in maniera unica e distintiva;
  • Non avere un unico obiettivo, quello finale. Assapora il percorso, il cammino e le sfide che troverai nel durante;
  • Emoziona, educa, dona valore e, solo alla fine, vendi.

Come infilare tutto questo elenco in una strategia di comunicazione social?

come-usare-instagram

Sembrerà strano, ma l’elenco che ho appena scritto sopra, sono le basi di una strategia. Ovvio che ogni tipo di business dovrà personalizzare e far suoi i vari punti sopra citati ma la struttura è quella che vedi.

Voglio ribadire, però, il concetto di emozionare, educare, donare volare e vendere.
Quasi tutti hanno lo scopo finale della vendita, che si tratti di servizi, di prodotti, di un marchio, della propria immagine.

Mostrate ad un uomo quel che gli occorre ed egli muoverà mari e monti per ottenerlo. (Frank Bettger)

Non tutti nasciamo venditori, non tutti abbiamo questa abilità. Ma tutti possiamo imparare. La vendita non è un’arte innata.
Ma c’è una cosa che nessuno dice mai: per vendere devi creare un rapporto e per creare un rapporto devi avere pazienza. Devi donare una parte di te e creare il giusto equilibrio tra contenuti emozionali, educativi, interattivi e solo alla fine monetizzatili.

consigli-instagram

Il Content planner

Una volta definiti i macro argomenti della tua strategia dovrai pianificare i contenuti, stabilire un calendario editoriale e gli strumenti che vorrai utilizzare.
La tua comunicazione dovrà essere variabile e dovrà adattarsi a ciò che piace di più al tuo pubblico.
E’ qui che potrai sbizzarrirti e dare spazio alla tua creatività, ma non “ispirarti” troppo a quello che fanno i tuoi competitors.

Ricorda che non otterrai risultati immediati. Sarà inutile anche sponsorizzare i tuoi canali se prima non darai le basi alla tua comunicazione.

“Va bene, va bene ma come faccio a raggiungere 1.000/10.000/100.000 follower?”

Chi ha mai detto che si debbano raggiungere certi numeri?
Per fidelizzare il tuo pubblico non basta uno schiocco di dita. Se vuoi creare un rapporto devi fare in modo che il tuo pubblico interagisca, si fidi e si incuriosisca al tuo business, ma perché questo avvenga l’interazione deve essere reciproca.
Mettersi in gioco in prima persona, interagire con interesse e, solo dopo, aspettarsi che gli altri facciano lo stesso con te. Se non creerai una tua rete e non avrai persone interessate ai tuoi argomenti, succederà che ti contatterà mai per i tuoi prodotti o servizi.

Come fare?
Ci sono diversi modalità per crescere organicamente su Instagram (ma non dimenticare che oggi è dura per tutti).
Crea contenuti di valore che siano post, un’igtv, un contenuto interattivo in collaborazione con un profilo in target, un freebie, uno shoutout. Ultimo, ma non meno importante, mettici la faccia. Come posso fidarmi di te se non so con chi sto parlando? Supera la paura e inizia a raccontarti in prima persona, solo così la tua persona sarà associata al tuo brand e al tuo business.